• Viaggi intorno al mondo di Luca Buffoni
Diari

San Quirico d’Orcia – Radicofani (32 km)

13 ottobre 2021

Dopo la colazione al Bar del Centro, questa mattina siamo partiti con una temperatura di 6 gradi per una tappa molto impegnativa.

Appena fuori dall’abitato le colline della Val d’Orcia ci hanno accolto, regalandoci paesaggi incredibili. Ridendo e scherzando abbiamo raggiunto il borgo medievale di Vignoni e Bagno Vignoni con le sue famose sorgenti termali. Poco dopo, la sorpresa del ponte pedonale chiuso che ci ha costretto a tornare sui nostri passi e a procedere sulla Cassia prima di rientrare sulla via Francigena. Ore 10.00: prima sosta dopo 9 km.

Mentre salivamo una collina dopo l’altra, in mezzo ai campi sferzati dal vento, abbiamo iniziato a vedere in lontananza (troppo in lontananza!) la nostra meta: Radicofani. Ore 12.00: sosta pranzo dopo 16 km.

E con una lunga salita sotto il sole sulla strada asfaltata è cominciata la fatica. Le gambe cominciavano ad essere stanche e le spalle mal sopportavano il peso dello zaino. Terza sosta: 24 km. Non ce la facevamo più.

Ancora in cammino e sempre in salita, questa volta sul ciglio della strada statale. Radicofani era sempre più vicina ma molto in alto. Quarta sosta: 28 km.

Ormai sfiniti, abbiamo percorso gli ultimi 4 chilometri attraversando un bosco e alcuni ovili. Entrati a Radicofani, senza nemmeno guardarci intorno, ci siamo diretti all’ostello per goderci il meritato riposo.

Facebook Comments
Articolo precedenteArticolo successivo