• Viaggi intorno al mondo di Luca Buffoni
Diari

Fondi – Itri (25 km)

29 ottobre 2021

Il Monastero San Magno non è proprio a Fondi. Ho camminato 4 chilometri per raggiungere il centro della città. Ho fatto colazione, ho visitato la chiesa di san Pietro e ho fatto qualche foto al Castello Caetani e mi sono addentrato di nuovo nelle campagne cominciando a risalire la valle di Sant’Andrea attraverso i monti Aurunci.

Per qualche tempo i miei passi hanno percorso la via Appia Antica in un bellissimo parco archeologico: ho calpestato il basolato romano e le coperture di epoche successive. Non ho incontrato nessuno, quindi è stato per me facile, giunto al Fortino di Sant’Andrea, immaginare di attraversare l’antico confine tra lo Stato della Chiesa e il Regno di Napoli.

Raggiunto il valico a 314 metri di altezza, sono sceso nei boschi fino a Itri. Sono arrivato in centro percorrendo lo “Straccio”, l’antico e suggestivo quartiere della città, sviluppato sulla via Appia Antica. Era mezzogiorno e tutti ristoranti e le pizzerie erano chiusi. Anche i bar erano piccoli e poco attrezzati. Itri mi ha dato l’impressione di una città in letargo, che non aspetta nessuno… forse in attesa di un’alta stagione? Ho preso un panino al negozio alimentari sono rimasto un po’ in chiesa a pregare, in attesa del check-in nell’alloggio.

“Casa Ileana” è stata un’oasi di disponibilità e accoglienza. Che bello trovare un luogo e delle persone che, pur essendo un forestiero, mi hanno fatto sentire a casa!

Nel pomeriggio sono salito al piccolo borgo medievale: ovviamente tutti i musei erano chiusi. Mi sono accontentato di passeggiare tra le stradine e di ammirare alcuni luoghi significativi.

Sono uscito di nuovo all’ora di cena a cercare qualcosa da mangiare. Dopo aver girato di nuovo tutta la città senza trovare nulla, ho optato per un aperitivo al bar di fronte a casa.

Domani è l’ultimo giorno di cammino.

Facebook Comments
Articolo precedenteArticolo successivo