• Viaggi intorno al mondo di Luca Buffoni
Diari

Altopascio – San Miniato

17 luglio 2020

Oggi aspettavamo la pioggia. Erano previsti temporali a partire dalle 11.00, così siamo partiti con i k-way pronti nella parte più alta dello zaino.

Siamo usciti di casa alle 5.30, subito ci siamo fermati al bar per la colazione e ci siamo messi in marcia. Prima di addentrarci nei boschi abbiamo visto il sole sorgere alle nostre spalle: uno spettacolo incantevole.

La prima parte della tappa, fino a Ponte Cappiano, è stata in mezzo ai boschi su sentieri e sterrati. A Galleno addirittura ci siamo trovati a camminare sul selciato dell’antica via Francigena.

Nella seconda parte abbiamo costeggiato il fiume Arno e ci siamo addentrati nei campi coltivati. Cullavano lo sguardo, sullo sfondo, le dolci colline toscane e i paesi in cima ad esse tra cui Fucecchio, che abbiamo raggiunto velocemente, e san Miniato, la meta di oggi.

Il temporale previsto per le 11.00 ci ha girato intorno fino all’arrivo: tanto vento ma nemmeno una goccia d’acqua. Almeno i neri nuvoloni hanno alleviato la calura del cammino.

Siamo saliti a San Miniato per renderci conto che il nostro ostello, pur vicino al centro, era in fondo alla vallata, dall’altra parte. È un ostello spartano ma accogliente con camerate condivise. Siamo immersi nel bosco, attorno a noi solo poche case che costituisco la frazione di Garozzi. Abbiamo cenato qui insieme all’ospitaliere e a Ilaria. Per finire la giornata in bellezza, quando siamo saliti in camera, abbiamo notato che tre cervi stavano pascolando nel prato di fronte all’ostello.

 

Facebook Comments
Articolo precedenteArticolo successivo