• Viaggi intorno al mondo di Luca Buffoni
Itinerari

Il Cammino di Sant’Agostino – One Day Treks

Gita fuori porta il 2 giugno? Tutti i sentieri sono pieni di gente? Non puoi uscire dalla Lombardia? Prova il Cammino di Sant’Agostino! One Day Treks: tre proposte non comuni per una giornata speciale in cammino.

Gita fuori porta il 2 giugno?
Tutti i sentieri sono pieni di gente?
Non puoi uscire dalla Lombardia? Prova il Cammino di Sant’Agostino!
One Day Treks: tre proposte non comuni per una giornata speciale in cammino.

IL CAMMINO DI SANT’AGOSTINO

A Milano come a Monza, sul sentiero che porta alla cima del Cornizzolo e a Busto Arsizio… i segni gialli sono lì, nascosti in bella vista sui pali della luce, sui marciapiedi e sugli alberi. In tanti ci passano davanti, tutti i giorni, di fretta, senza farci caso; in pochi si accorgono che quei segni indicano una via; ancora meno sono quelli che decidono di mettersi uno zaino in spalla e scarpe da trekking ai piedi, di attraversare le strade della Lombardia da pellegrini e di seguire quelle frecce. Al di là dei ritmi ordinari, al di là dei luoghi di passaggio, si aprono squarci di pura bellezza, inaspettati nella Lombardia di oggi.

Il “Cammino di sant’Agostino” è un pellegrinaggio che collega in un unico sentiero 50 santuari mariani della Lombardia. Il patrono Agostino, il santo della Grazia, accompagna i pellegrini nei luoghi lombardi segnati dalla sua presenza: Rus Cassiciacum, Milano e Pavia. Il percorso di 770 km, ben segnato, da compiersi a piedi o in bicicletta, ha un particolare tracciato a forma di rosa che lo suddivide in 3 parti: il fiore (circuito chiuso di 346 km che ha come punto di partenza e di arrivo il Santuario di Santa Maria delle Grazie di Monza); le foglie (quella occidentale di 94 km che tocca i santuari mariani del Varesotto, quella orientale di 107 km che tocca i santuari mariani dell’Adda); il gambo che in 69 km da Monza raggiunge Pavia.

Sito ufficiale: www.camminodiagostino.it

THE BEST OF… ONE DAY TREKS

Da Santa Maria delle Grazie (Monza) a Madonna Assunta (Rancate di Triuggio) 22 km

La prima tappa del cammino di sant’Agostino, in pochi chilometri, incrocia 5 santuari mariani: Santa Maria delle Grazie a Monza, il punto di partenza; Madonna della Misericordia a Vedano al Lambro; Madonna del Borgo a Lissone; Madonna della Brughiera a Biassono e Madonna Assunta di Triuggio, la meta. Il percorso è vario e stimolante. Per i primi 6 km si attraversa il parco di Monza, il parco cintato più grande d’Europa, e ci si immerge in un contesto naturalistico di grande pregio. Lungo il percorso meritano attenzione Villa Mirabello del XVI secolo e Villa Mirabellino del XVIII secolo. Uscendo dal parco, per 9 chilometri, si percorrono in lungo e in largo le vivaci strade di Biassono, Lissone e Macherio. Uscendo dalle cittadine industriose, si percorrono gli ultimi 7 chilometri seguendo i sentieri e le strade dell’argine del fiume Lambro fino ad arrivare in salita a Rancate di Triuggio.

Traccia da Santa Maria delle Grazie (Monza) a Madonna della Misericordia (Vedano al Lambro)

Traccia da Madonna della Misericordia (Vedano al Lambro) a Madonna del Borgo (Lissone)

Traccia da Madonna del Borgo (Lissone) a Madonna della Brughiera (Biassono)

Tracchia da Madonna della Brughiera (Biassono) a Madonna Assunta (Rancate di Triuggio)

Da Santa Maria Annunciata (Cabiate) a Madonna della Neve (Cucciago) 17 km

La prima parte della tappa è una passeggiata in salita tra i boschi e i campi del Parco della Brughiera Briantea. Si incontrano i centri storici di Lentate sul Seveso, con l’Oratorio di Santo Stefano del XIV secolo, e di Carimate con il caratteristico Castello. Uscendo da Carimate si prosegue per 1,5 km sulla ciclabile che costeggia la strada provinciale per poi ritornare nei boschi e infine raggiungere il piccolo ma interessante comune di Cucciago e il Santuario della Madonna della Neve.

Traccia da Santa maria Annunciata (Cabiate) a Madonna dell’Albero (Carimate)

Traccia da Madonna dell’Albero (Carimate) a Madonna della Neve (Cucciago)

Da Santa Maria alla Colombara (Milano) – Santa Maria Addolorata (Cernusco sul Naviglio) 27 km

La tappa attraversa Milano svelando giardini, piazze ed edifici: perle preziose e di solito nascoste della città Metropolitana. Per la prima parte, in cui si attraversa la città da Nord-Est al Centro, mi permetto di suggerire una variante al percorso ufficiale, che permette di attraversare luoghi importanti: il Monte Stella, QT8, il Parco del Portello, Piazza Gino Valle, il City Life, l’Arco della Pace, il Castello Sforzesco e il Duomo di Milano. La seconda parte, che dal Duomo esce dalla città a Nord-Est, ci fa incontrare Brera, piazza Gae Aulenti e il quartiere Isola… fino a imboccare l’alzaia del Naviglio della Martesana che, accompagnandoci fuori Milano, ci conduce a Cernusco sul Naviglio.

Traccia a Santa Maria alla Colombara (Milano) a Santa Maria Nascente (Duomo di Milano) – variante

Da Santa Maria Nascente (Duomo di Milano) a Santa Maria Addolorata (Cernusco sul Naviglio)

 

Facebook Comments
Articolo precedenteArticolo successivo