• Travels around the world by Luca Buffoni
Trails

Anello del lago Sirio e delle Terre Ballerine

Lungo la tappa della via Francigena da Pont-Saint-Martin a Ivrea non si possono non notare i cartelli che invitano a percorrere i sentieri ad anello dei cinque laghi di Ivrea. Pochi sono i pellegrini che si lasciano condurre su quelle strade, preferendo non deviare dalla via sicura e ben segnata che li ha condotti fin lí. Poveri loro! Non sanno che a soli 800 metri di distanza, addentrandosi un poco nel bosco, raggiungerebbero le Terre Ballerine e rimarrebbero incantati di fronte alla particolarità del luogo!

Da Pont-Sant-Martin lungo la via Francigena.

Dopo aver costeggiato il lago Pistono, si raggiunge la Cappella della Santa Croce, all’incrocio tra via Giacomo Matteotti, dalla quale si arriva, e via Balme, lungo la quale prosegue la via Francigena. Per raggiungere le terre ballerine si svolta a sinistra e ci si immerge nel bosco seguendo la segnaletica “Alla ricerca del lago Coniglio”. Un grande cartello indica il momento di lasciare il sentiero per scendere, in mezzo agli alberi, e scoprire le Terre Ballerine.

L’anello del Lago Sirio e delle Terre Ballerine.

La passeggiata inizia alla Cappella di san Pietro Martire (via San Pietro Martire – Ivrea), dove un portale fornisce le informazioni generali sul percorso. Non ci sono parcheggi nelle vicinanze. È possibile posteggiare l’auto vicino all’Istituto Missionario Salesiano Cardinal Cagliero in via s. Giovanni Bosco 60 – Ivrea e salire a piedi fino al punto di partenza.

Seguendo le indicazioni, si comincia a scorgere il Lago Sirio dall’alto, prima di raggiungerlo alla frazione di Casali Lago Sirio. Quasi subito l’itinerario si immerge nel bosco, lasciando indietro il lago e proseguendo “alla ricerca del Lago Coniglio”, un antico lago che in parte si interrò per motivi naturali e in parte venne prosciugato alla fine del XIX secolo per permettere l’estrazione della torba. Tra gli alberi si può ammirare l’imponente castello di Montalto Dora che vigila sulla vallata dal monte Crovero. In poco tempo si giunge alle Terre Ballerine. Si prosegue lungo il sentiero fino alla Cappella della Santa Croce. Da lì si seguono il percorso segue quello della via Francigena, fino a tornare alla Cappella di San Pietro.

QUI trovate la traccia GPX dell’Anello del Lago Sirio e delle Terre Ballerine.

Ma alla fine… Cosa sono le “Terre Ballerine”? Cosa hanno di tanto speciale?

Le Terre Ballerine sono una radura sul fondo di un avvallamento. Il terreno è così elastico che, saltellando, sembra di essere su un materasso. E anche le piante si muovono a tempo! Questo particolare fenomeno è dovuto al fatto che, sotto lo strato di torba trattenuto dalle radici degli alberi, si accumula dell’acqua, che fa ondeggiare il terreno sensibilmente.

 

Facebook Comments
Previous ArticleNext Article