• Travels around the world by Luca Buffoni
Suggestions

Cosa portare per un trekking di piu’ giorni in Islanda d’estate*

La prima cosa da fare è scegliere uno zaino adatto.

Per un trekking di più giorni sul Laugavegur, ad esempio, serve uno zaino da 55 – 70 litri. È importante scegliere uno zaino con tante tasche, per trovare in fretta gli snack e l’occorrente per la pioggia. Consiglio di controllare la copertura antipioggia, deve coprire tutto lo zaino pieno.

Abbigliamento. dipende molto dalle tue preferenze, ma avrai bisogno come minimo di un set di abiti per camminare e di un set di vestiti asciutti per dormire. Per camminare consigliamo di vestirsi a strati.

Per la parte superiore del corpo:

  • Maglia termica di lana sottile o sintetica (NO cotone!)
  • Strato isolante (può essere una felpa sintetica o un maglione di lana o un pile)
  • Giacca impermeabile
  • Cappello di lana
  • Guanti
  • Scaldacollo
  • Occhiali da sole

Per la parte inferiore del corpo:

  • Leggings di lana sottile o sintetici
  • Pantaloni da trekking
  • Pantaloni impermeabili (e ghette o pantaloni che possono essere stretti sul fondo per quando si cammina nella neve)
  • Calze da trekking
  • Scarpe da trekking impermeabili
  • Scarpe per guadare i fiumi

Vestirsi a strati consente di gestirsi in base alla temperatura, togliendo o aggiungendo strati quando necessario, ad esempio quando si cammina in salita e ci si scalda o quando il tempo cambia improvvisamente. Per chi cammina è necessario prendersi cura dei propri piedi: investi in scarpe e calze da trekking di buona qualità.
Ricorda: A volte alcuni di questi vestiti saranno nello zaino ma sempre in alto, per recuperarli facilmente.

Per la notte:

  • Pigiama a maniche lunghe
  • Maglia di ricambio
  • Calze
  • Sacca stagna

Non ho citato gli indumenti intimi ma non sono da dimenticare. Tieni presente che tutto ciò che si porta aggiunge peso allo zaino. Nessuno si aspetta che mentre cammini si abbia un buon profumo o che ci si vesta eleganti, quindi porta solo ciò di cui hai bisogno.

Le 3 cose più pesanti e più ingombranti nello zaino saranno il sacco a pelo, il materassino e la tenda.

Il sacco a pelo può essere di piume o sintetico. Il primo è più leggero e più caldo, il secondo è migliore se si dovesse bagnare. Scegli il sacco a pelo in base alla temperatura alla quale riesci a dormire meglio, al fatto che sarai in tenda o in rifugio e alle previsioni del tempo. Consigliamo per un campeggio estivo in Islanda un sacco a pelo con un comfort da -5 a -10 gradi, ma alcuni avranno bisogno di un sacco più caldo o più fresco per stare bene.

Per il materassino, in estate, consiglio un valore R di almeno 3 (maggiore è il numero migliore è l’isolamento), per essere certo di non perdere il calore corporeo durante la notte. I materassini ad aria sono più comodi ma, se di buona qualità, più costosi rispetto a quelli di schiuma espansa.

In estate in Islanda serve una tenda 3 stagioni. Dovrà essere resistente alle raffiche di vento (70 km/h), per questo consigliamo di aggiungere pioli extra per fissarla bene a terra.

Cibo e altro

  • Fornello da campeggio, gas e 2 accendini (uno di scorta)
  • Posate, ciotola, tazza/thermos
  • Bottiglia d’acqua/borraccia
  • Asciugamano in microfibra
  • Per l’igiene personale: spazzolino da denti, dentifricio, crema solare, carta igienica, ecc.)
  • Borsa per la spazzatura (non lasciare traccia!)
  • Piccolo kit di pronto soccorso (per lesioni lievi e vesciche)
  • Cibo per il tuo viaggio più una razione di emergenza

Mappe. Molti sentieri in Islanda sono ben segnalati, ma spesso i marcatori vengono abbattuti da una tempesta o da qualche pecora… o sono sotto la neve. Per questo motivo è utile disporre di strumenti di navigazione come una mappa escursionistica (scala di 1: 100.000 o meno) e una bussola. Se si viaggia in zone remote per più giorni è necessario un GPS. Consigliamo anche un segnalatore di posizione personale quando si viaggia in zone remote per molti giorni o durante l’inverno.

Come preparare in modo strategico il proprio zaino?
Mettere gli oggetti più pesanti in basso, vicino alla schiena e gli oggetti più leggeri in l’alto. Considera il peso e la frequenza con cui utilizzerai le cose durante il trekking. Ad esempio, tieni il sacco a pelo nella parte inferiore della borsa ma gli snack nella parte superiore.
Raccomandiamo di mettere gli oggetti che devono rimanere asciutti in sacchetti asciutti separati. Dopo ogni viaggio verifica cosa hai usato e cosa no. Le cose che non hai usato, e che non facciano parte di un kit di emergenza, potrai lasciarle a casa la prossima volta.

* Liberamente tratto da https://safetravel.is/blog/pack-multi-day-hiking-iceland-summer-edition

Facebook Comments
Previous ArticleNext Article