• Viaggi intorno al mondo di Luca Buffoni
Diari, Laugavegur

Milano – Reykjavik

17 luglio

Giornata all’insegna della perdita del bagaglio.
“Ma… hanno portato i nostri bagagli in aeroporto senza di noi?”
Già stamattina, al parcheggio dell’auto vicino all’aeroporto di Malpensa, gli addetti hanno caricato i nostri zaini sul bus navetta e sono partiti senza di noi. Per fortuna siamo riusciti a far tornare indietro il pullmino a prenderci.
“All baggages on belt.”
Giunti all’aeroporto di Reykjavik, l’incubo di tutti i viggiatori di non trovare il proprio bagaglio sul nastro trasportatore si è trasformato in realtà. Mancavano solo tre zaini: i nostri due e quello di una famiglia partita con noi stamattina da Malpensa. Ovviamente l’unico banco assistenza bagagli che non aveva nessun addetto era quello della SAS. Abbiamo compilato a mano su un foglio A4 bianco la denuncia di smarrimento e siamo andati in centro a Reykjavik in attesa di notizie.
 
 
Il tempo in Islanda non è bello: nuvoloni neri e bassi, vento, qualche goccia di pioggia e 11 gradi. Siamo a Reykjavik senza niente e io non ho nemmeno un paio di pantaloni lunghi. La nostra vacanza finirà qui?
Facebook Comments
Articolo precedenteArticolo successivo