• Viaggi intorno al mondo di Luca Buffoni
Diari

Kalaallit Nunaat

23 agosto 2016.

La Groenlandia è un luogo remoto, sconosciuto, freddo, con pochissimi abitanti. Non ci sono strade che collegano una città all’altra; ci si muove in aereo, in elicottero, in nave o in slitta. Sono le ferree leggi della natura che decidono se e quando uno può partire.

In Groenlandia non ci sono gli alberi!

È questa una delle caratteristiche che rende strana quest’isola. Non esistono le cose più normali; invece ci sono la renna, il bue muschiato, la balena… esseri che nel nostro immaginario si confondono con le leggende e le favole.

Della Groenlandia ricorderò il ghiaccio nero e il rumore della calotta polare che si muove; il silenzio della tundra selvaggia, la sera, quando il vento smette di soffiare forte; le montagne, i laghi, la tundra e la fauna che hanno accompagnato il mio cammino.

Inuulluarina!

 

Facebook Comments
Articolo precedenteArticolo successivo