• Viaggi intorno al mondo di Luca Buffoni
Diari, Kungsleden 2014: Abisko-Hemavan

Kvikkjokk – Tsielekjahka

9 agosto

Questa mattina ho puntato la sveglia alle 7:00 per non mancare l’appuntamento con in motoscafo che, come da accordi, alle 8:45 mi ha portato a Mallenjarka. All’arrivo lo scafista, mi ha spiegato come far funzionare il telefono di emergenza, nel caso ne avessi avuto bisogno e si è allontanato, lasciandomi, da solo, all’ingresso della foresta.
Subito sono partito: il tempo era bello e il sentiero era segnato molto meglio del previsto. Dopo la foresta di conifere mi sono addentrato nella foresta di betulle: veramente incantevole! Pensavo di non incontrare nessuno, invece ho trovato ben cinque persone che percorrevano in Kungsleden in senso contrario. 
Alla 12:30, dopo 15 km, sono arrivato al rifugio di Tsielekjåhkå: un piccolo capanno in legno con all’interno due posti per dormire, nessuno di sorveglianza. Sono entrato: un cartello diceva che dormire nell’hub costava 100 sk, da pagare alla successiva stazione STF oppure facendo un bonifico… si vede che non siamo in Italia (e si vede che io sono italiano fino all’osso).
Al fiume, mentre lavavo i panni, ho perso una calza. Probabilmente è finita in acqua  ed è stata portata via dalla corrente.
Il pomeriggio è lunghissimo. Meno male che attorno a me c’è un panorama strepitoso che cambia mentre il sole percoore il suo arco nel cielo. Ho tempo per pensare e per pregare.
Facebook Comments
Articolo precedenteArticolo successivo