• Viaggi intorno al mondo di Luca Buffoni
Diari, Santiago-Fatima 2013: Cammino Portoghese De La Senda

Pontevedra – Redondela

18 agosto

Oggi solo 18 chilometri e sono ancora sul Cammino Centrale. La tappa è stata bellissima: diversi paesaggi, diversi sentieri e diversi stati d’animo.
Sono partito alle 5.30: era ancora buio, il cielo era stellato ma si stava alzando la nebbia. Il cammino mi ha fatto entrare in un bosco, subito la temperatura si è abbassata e il respiro si condensava. Ero completamente da solo. Sembrava che da un momento all’all’altro potesse apparire qualche dissennatore.
Finalmente si è fatto chiaro. Il percorso saliva fino all’Alto da Canicoua a ben 115 metri di altezza, per poi ridiscendere a 10 metri. La fatica si è fatta sentire, aumentata dal cielo coperto che spegneva i colori del paesaggio. Procedevo lentamente e a testa bassa.
Superato il ponte di Pontesanpaio, ho visto l’Ensenada de san Simón. Lo spettacolo era desolante: barche di legno incagliate in una distesa di fango, dove questa notte, con l’alta marea, doveva esserci stata l’acqua.
Ad Arcade mi sono fermato a fare colazione ed è iniziata la salita all’Alto da Lomba. Erano le 9.30 e la vista della baia, con il cielo ormai sereno che si specchiava nell’acqua, mi ha risollevato il morale. Sono sceso a Redondela contento, caniticchiando e fotografando tutto quello che vedevo.
Sono arrivato alle 11.00 in questa cittadina turistica con l’aria che ha il sapore di sale, i gabbiani e l’Oceano che entra in Galizia.
Finalmente sono arrivato al mare. Dopo le montagne, le colline, le mesetas, le città, i boschi della Galizia, Santiago, i fiumi di questi ultimi giorni…  finalmente l’Oceano. Il mio cammino verso Ovest finisce. Ho fatto la passeggiata lungo l’Ensenada fermandomi a mettere i piedi nell’acqua. Non è ancora l’Oceano vero e proprio ma un gustoso preludio di quello che incontreró nei prossimi giorni.
Oggi pomeriggio ho fatto anche la prova dei primi due chilometri per il Cammino della Costa, che inizia qui. È segnato e le mappe che ho scaricato da internet sono molto precise. Spero di riuscire ad arrivare domani a Ramallosa.
Facebook Comments
Articolo precedenteArticolo successivo