• Viaggi intorno al mondo di Luca Buffoni
Santiago 2013: Cammino Francese

L’attimo prima della partenza

Sabato 6 Luglio 2013

“E non c’è niente di più bello dell’attimo che precede la partenza, l’attimo in cui l’orizzonte del domani viene a farci visita per raccontare le sue promesse”. (M. Kundera)

Sto partendo per un pellegrinaggio lungo, particolare e significativo.

LUNGO perché percorrerò a piedi i più di 800 km del Cammino di Santiago, da Saint-Jean-Pied-de-Port a Santiago de Compostela; ma anche perché parto oggi e tonerò il 30 agosto!

PARTICOLARE perché per quasi tutto il tempo sarò da solo, senza compagni di viaggio se non quelli che il Cammino mi farà incontrare; ma anche perché, per fare i chilometri previsti, ci sarebbe bisogno di un mese, mentre io ho molto più tempo, che posso utilizzare per rallentare, fermarmi… ma tutto è un’incognita. Nel programma provvisorio che ho steso ci sono diverse alternative, buchi di settimane intere e possibilità che potranno essere prese in considerazione soltanto sul posto.

SIGNIFICATIVO perché sono carico di aspettative. Ho già percorso tratti del Cammino di Santiago e ho camminato per un centinaio di chilometri nel deserto di Giuda. So che il Cammino trasforma. Non è una semplice evasione perché, insieme allo zaino, sulle spalle si porta tutta la vita con le sue speranze, gioie e contraddizioni. E il Cammino parla proprio alla vita, così com’è, in quel momento. Si impara anche a riconoscere la presenza di Dio: in modo semplice e discreto Lui dissemina segni, Parole e incontri che accompagnano e sostengono il cammino… e la vita di sempre.

Che questi miracoli si ripetano con forza in questi mesi!

 

Facebook Comments
Articolo precedenteArticolo successivo